Viaggio dai Mille a oggi

9 Gennaio 2024

Antonio Comerci

Libri

0

I libri ci accompagnano ovunque, di giorno o di notte. A volte possono salvare una vita, a volte rovinarla. Ricordiamo per sempre le storie più belle, ci rispecchiamo nei personaggi più suggestivi.
Ha quindi senso scrivere un libro sui libri che abbiamo letto? Lo scopriremo a poco a poco in queste pagine in cui un appassionato bibliofilo, prendendo spunto dalle sue letture preferite, ci trasmette ricordi e pensieri, aneddoti e sensazioni che spesso ci troveremo, inaspettatamente o meno, a condividere.

Da I Mille di Giuseppe Bandi, pubblicato nel 1886, fino al recente Leggere di Corrado Augias: quarantatré titoli per raccontare tante storie e, ovviamente, un autentico e sterminato amore per la parola scritta.
«L’autore si diverte e ci diverte – scrive Carlo Sorrentino nella presentazione. Leggendo queste schede, questi appunti, questi scampoli di testimonianze ho imparato molte cose, ma senza accorgermene, che è la vera virtù di chi ti invita a conoscere. Istruirti, ma senza dirtelo. Farlo quasi di nascosto, quasi un po’ vergognandosene, o almeno preoccupandosene. Un libro utile, dunque, ma che non fa nulla per sottolinearlo». Carlo Sorrentino è presidente della Scuola di scienze politiche Cesare Alfieri di Firenze.

I libri che sono menzionati sono spesso pubblicati da piccoli e piccolissimi editori, non sono molto noti e questo libro può servire a farli conoscere o ricordare.

Post by Antonio Comerci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *